L’indiscreto: le pagelle di Roma-Empoli di Fabio Calascibetta

Szczesny 6,5: bella la parata ad inizio della ripresa sulla girata da due passi di Marilungo, si ripete in due tempi su un tiro insidioso di Thiam.

Bruno Peres 6: sembra sempre che gli manca un soldo per fare una lira! Si propone con continuità sulla fascia ma raramente riesce a fare un affondo decisivo e creare pericoli.

Manolas 6,5: probabilmente il meno peggio di una difesa abbastanza disattenta, bello l’intervento in rovesciata con cui impedisce la chiusura di un bel triangolo che avrebbe visto Thiam presentarsi a tu per tu con Szczesny.

Fazio 5,5: legge male i movimenti di Thiam soffrendone la grande velocità, è in ritardo anche su Marilungo ad inizio ripresa per fortuna sua Szczesny ci mette una gran pezza.

Rudiger 5,5: sbadato ed a tratti svogliato, commette diversi errori soprattutto nel primo tempo, la cosa migliore la fa in attacco quando prolunga di testa il cross da corner di Paredes facendo arrivare a Dzeko il pallone che l’attaccante bosniaco trasforma in rete.

Mario Rui 5,5: continua maledettamente a soffrire la posizione da esterno nel centrocampo a 5, raramente arriva sul fondo a crossare ed anche in difesa commette qualche errore banale.

Paredes 6,5: interpreta perfettamente il suo ruolo, da respiro alla manovra cercando sempre l’idea giusta, sfiora il gol con un gran missile da fuori area che quasi piega le mani a Skorupski.

Nainggolan 6,5: vista la contemporanea assenza di Strootman e De Rossi, Spalletti lo abbassa sulla linea dei centrocampisti, questo fa sì che Radja sia meno pericoloso del solito in fase offensiva pur provando un paio di conclusioni, ma il suo apporto si fa sicuramente sentire nella fase di pressing e riconquista del pallone.

Salah 6: prova sufficiente soprattutto grazie all’assist di testa per il secondo gol di Dzeko ed al palo sempre di testa, prova qualche accelerazione ma non riesce mai a liberarsi dalla morsa di Barba e Pasqual.

Perotti 5: non entra in partita completamente, sicuramente non è un bel periodo, da quando ha perso il posto da titolare fatica a trovare continuità, nel primo tempo tenta un paio di colpi di testa ma si vede che non sono nel suo repertorio mentre nella ripresa prova un paio di improbabili conclusioni che terminano lontanissime dalla porta.

Dzeko 7: la prima occasione di testa anche abbastanza semplice la sbaglia, ma poi realizza con il minimo sforzo l’ennesima doppietta stagionale che gli consente di battere il record di reti realizzate da un giocatore della Roma in una sola stagione arrivando a quota 33.

Grenier 6: (dal 62′ al posto di Perotti) deve sicuramente crescere la sua condizione fisica, ma dimostra ancora una volta per doti tecniche che in questa squadra ci può stare e bene.

Totti 6: ( dal 73′ al posto di Dzeko) belli un paio di lanci per Salah ed uno per Bruno Peres che solamente le tempestive uscite di Skorupski evitano all’ Empoli un passivo più pesante.

Jesus ng: ( dall’85’ al posto di Fazio)

Spalletti 6: archivia la pratica Empoli con il minimo sforzo e questa sicuramente è una cosa più che positiva, ma Martedì ci vorrà un altro tipo di approccio e di partita per ribaltare il risultato contro la Lazio.

Condividi