L’indiscreto: le pagelle di Qarabag- Roma di Fabio Calascibetta

Alisson 6: non può nulla sul gol del Qarabag, per il resto non compie interventi particolari, il brivido più grosso glielo da Ndlovu a pochi minuti dalla fine quando il suo colpo di testa termina di un soffio dal palo.

Peres 6,5: sicuramente tra i più positivi, non sbaglia nulla in fase difensiva, si propone spesso anche in avanti bello il cross che porta El Shaarawy vicino alla segnatura, nella ripresa dopo una triangolazione con Dzeko va al tiro ma il portiere bosniaco degli azeri devia sopra la traversa.

Manolas 7: realizza uno splendido gol di testa in tuffo che sembra poter spianare agevolmente la strada ad una goleada, in fase difensiva è molto attento, spesso è lui a mettere la pezza a qualche errore di troppo dei compagni in fase di impostazione.

Jesus 5: parte bene con qualche bella chiusura difensiva, ma purtroppo nel corso della partita pecca in concentrazione commettendo qualche errore di troppo come nel finale quando si perde la marcatura del centravanti azero Ndlovu che sfiora il gol di testa.

Kolarov 6: è molto probabile che l’esterno serbo possa accusare in questo momento una leggera flessione avendo giocato tutte le partite, tiene comunque bene in fase difensiva, scaglia anche un paio di tiri verso la porta, nel primo tempo su punizione da 30 metri che Sehic para con difficoltà mentre nella ripresa tira alto da posizione un po’ defilata.

Gonalons 4: disastroso! Non solo regala il pallone che consente agli azeri di riaprire la partita, ma commette una serie di errori di passaggio che mettono in difficoltà la squadra fino a quando Di Francesco lo sostituisce per disperazione.

Pellegrini 6,5: entra bene in partita suo l’assist seppur forse  involontario per il gol di Manolas, gestisce con qualità il possesso palla senza disdegnare il passaggio in profondità, tenta nella ripresa la via della rete con un tiro parato da Sehic.

Nainggolan 6,5: capita anche lui questa sera di perdere qualche pallone a centrocampo, ma il numero dei recuperi è sicuramente superiore, lotta come un leone, anche se in fase conclusiva non si vede quasi mai.

Defrel 5: torna titolare nel ruolo di esterno destro ma la sua prova non convince, entra nell’azione del raddoppio vincendo il contrasto e servendo poi il El Shaarawy che fornirà l’assist a Dzeko, poi però avrebbe un occasione con la strada spianata verso il portiere ma si allunga malamente il pallone. Esce per infortunio ad inizio ripresa.

Dzeko 6,5: realizza la rete che da il doppio vantaggio alla squadra con un tiro sotto la traversa dall’interno dell’area di rigore, tenta un altro paio di conclusioni verso la porta ma senza troppa convinzione, nel finale sembra molto stanco e fatica a proporsi.

El Shaarawy 5,5: poco incisivo contro un avversario abbastanza modesto, la giocata più importante è l’assist sul raddoppio di Dzeko, poi sempre nel primo tempo colpisce di testa da distanza ravvicinata ma il portiere respinge la conclusione, nella ripresa si vede molto poco.

Florenzi 6: ( dal 58′ al posto di Defrel ) offre un buon contributo sulla fascia in fase di contenimento, prova la via della rete con un tiro a giro di sinistro ed una percussione nei secondi finali nella quale al momento del tiro subisce una trattenuta abbastanza vistosa.

De Rossi 6: ( dal 67′ al posto di Gonalons) appena entrato anche lui svirgola un pallone ma con l’andare dei minuti sicuramente il suo ingresso da maggiore sicurezza sia al reparto di centrocampo che alla difesa.

Strootman ng: (dall’82’ al posto di Pellegrini)

Di Francesco 6: di questa partita siamo sicuri che il mister si prenderà il risultato è poco altro, troppa sofferenza contro una squadra che ad eccezione di qualche elemento ci è sembrata di caratura molto bassa. L’inserimento di Defrel nel ruolo di esterno destro ancora una volta non ci ha convinto affatto ed anche la sostituzione di Gonalons chiaramente in confusione già nella prima frazione sarebbe potuta essere anticipata.

Condividi